Matrimonio,Convivenza, Le conseguenze Patrimoniali

Come detto in più occasioni, il numero delle convivenze in Italia è esponenzialmente aumentato.

La convivenza in molte occasioni nasce anche successivamente ad una precedente relazione come il matrimonio, da dove non si è ottenuto il divorzio ma semplicemente la separazione.

Questo che abbiamo appena detto è di particolare importanza.

Ci siamo mai chiesti quali conseguenze patrimoniali e successorie può comportare una separazione rispetto ad una sentenza di divorzio, specialmente se ho iniziato una nuova convivenza con un'altra persona.

MOLTE!!!

Cercherò di spiegarmi meglio.

Se dal precedente matrimonio ho ottenuto solo la separazione (in attesa del divorzio) questo significa, che la mia ex compagna vanterà dei diritti successori sul mio patrimonio, cioè se dovesse succedere qualcosa alla mia persona (morte) e io non ho disposto nulla di cosa fare dei miei beni, la legge le attribuirà una parte consistente dei miei beni (la percentuale dipende se vi sono figli o meno).

Quindi posso limitare le pretese dell’ormai ex Partner, e allo stesso tempo tutelare la persona convivente che ho accanto?

Semplicemente decidendo cosa fare dei propri beni, esempio donandoli o alla nuova convivente, o semplicemente, facendo un testamento, e cosi facendo utilizziamo una cosa fantastica che la legge chiama quota disponibile, cioè quella quota di patrimonio che possiamo destinare a chi vogliamo, e quindi in questo caso lasciando alla ormai ex moglie solo la quota legittima.

Quindi ad ogni cambiamento della nostra vita, in questo caso in termini sentimentali e di coppia occhio a non trascurare le insidie patrimoniali e successorie che possono emergere. Tutelatevi sempre!!