La casa e il Patrimonio dei Conviventi

Quante volte è capitato che una coppia convivente acquisti una casa insieme, decida di intraprendere un progetto cosi importante. 

Acquistare una casa INSIEME. Bellissimo, presi da questa bellissima e piacevole scelta delle volte si dimentica quali potrebbero essere le conseguenze patrimoniali di tale scelta.

C'è da ricordare che attraverso l'introduzione della legge Cirinnà, (la quale va ad introdurre le Unioni Civili, e a disciplinare più a fondo le convivenze), le coppie conviventi hanno si acquisito molti diritti in più rispetto a prima, come per esempio, la possibilità di essere inseriti in graduatoria per gli alloggi popolari, il diritto all'assistenza ospedaliera, etc, ma tra tutti manca il diritto successorio, cioè il diritto all'eredità del convivente e aggiungo anche non vi è diritto all'assegno di reversibilità.

Caspita, tanto.

Immaginiamo come il titolo di questo articolo ci dice. Se due conviventi che acquistano casa insieme sono tutelati, dagli eventi imprevisti della vita?

Se muore un convivente titolare per esempio il proprietario della casa in cui. che succederà?

La legge Cirinnà da la possibilità di continuare ad abitare la casa per non più di 5 anni. Quindi perchè non pensare prima a queste cose? 

Perchè semplicemente non scrivere due parole , Un testamento dove lasciare la casa alla compagna convivente, o un diritto di abitazione nella casa stessa?

prevedere una copertura finanziaria da dedicare in caso di esistenza di figli? 

Qui davvero il Patrimonialista può essere di aiuto, affiancandoti e seguendoci nelle scelte importanti.

Perchè la tutela vale il 100% del tuo Patrimonio.


Antonello Cincotta Consulente Finanziario Patrimoniale

Ti aiuto a proteggere tutelare e trasferire il tuo Patrimonio